sab. 21 Set, 2019

Officinalia Walking Food, grande successo per l’iniziativa che chiude il cartellone di Mirabiliae 2019

Raccogliere erbe selvatiche, radici, bacche e frutti nel silenzio del bosco o in mezzo ai fiori dei prati è una bella emozione oltre che un salutare esercizio all’aria aperta, è la riscoperta di tradizioni passate ma soprattutto di un imponente patrimonio culturale e naturale, tramandato nelle varie generazioni.  E una volta a casa la trasformazione di ciò che si è raccolto, l’idea che le piante spontanee possano diventare frittate, zuppe, marmellate o liquori, può essere un piacere che comincia ancora prima di sedersi a tavola.

Tutto questo è accaduto ieri mattina a Montesano sulla Marcellana in occasione di Officinalia Walking food, giornata dedicata alla raccolta e alla trasformazione in cucina delle erbe spontanee, dalla terra alla tavola. Prima l’escursione al Sentiero del Centenario, una passeggiata  accompagnata dalla botanica e paesaggista Maria Formentin e da Alta Quota Trekking, che ha permesso di scoprire e raccogliere erbe come la Stregonia e l’Iperico, quindi la cucina della Chef della dieta mediterranea Carmela Baglivi all’Hotel Cestari, che ha arricchito i suoi piatti di erbe come l’alloro, il finocchietto, la borragine.

Tanti modi per tornare alla natura e scoprire le qualità nutrizionali , curative e olfattive di erbe che nascono a pochi passi dalle nostre case.

Nel video le interviste a

  • Maria Formentin, botanica e paesaggista
  • Michelina De Paolo, Assessore al Turismo del Comune di Montesano s/M
  • Carmela Baglivi, chef della dieta mediterranea